Skip to content

Marcon – Venezia 0-5

30 dicembre 2009

Marcatori: 26′ pt Volpato, 41′ pt aut. Bellato, 7′ st Correzzola, 23′ st Corazza, 34′ st Collauto

Amichevole

Mercoledì 30 dicembre 2009, ore 14,30

Stadio Nereo Rocco, Venezia Marcon

Arbitro: sig. Demo di San Donà di Piave

.

MARCON: Finotto, Piovesan, Zaggia, Bellato, Capuzzo, Gonçalves, Nappi, Favaretto A., Carraretto, Tagliapietra, Ghezzo.

All.: Berto.

Sono entrati: Dal Fiore, Checchin, Scalabrin, Grigoletto, Alpha, Longo Mi., Longo Ma., Voltolina, Barò, Saif.

.

VENEZIA (4-4-2): Lotti (1′ st Cavarzan); Bigoni (1′ st Casagrande), Buso (1′ st Modolo), Nichele (1′ st Vianello), Cardin (1′ st Segato); Rigoni (1′ st Collauto), Zanon (30′ st Buso), Di Prisco (1′ st Tessaro), Malagò (1′ st Corazza); Volpato (20′ st Ennasri), Correzzola (25′ st Collauto G.)

All.: Paolo Favaretto.

.

MARCON, VENEZIA – Buona amichevole della formazione arancioneroverde che si congeda dal 2009 con cinque reti (e un rigore sbagliato) contro il Marcon. Nel primo tempo Favaretto inserisce lo juniores Mattia Buso a far coppia difensiva Matteo Nichele, essendo il tecnico mestrino alla ricerca dell’alternativa allo squalificato Bivi nella prossima trasferta di Quinto. Le fasce di difesa sono date ai titolari Bigoni e Cardin nel primo tempo, a Casagrande e Zanon nella ripresa, con Buso a sostituirlo nell’ultima mezz’ora dei maxitempi da sessanta minuti. Ma il mancino Mattia Zanon ha giocato anche tutta la prima frazione di gioco nel ruolo di regia, a fianco di Di Prisco, e con esterni Rigoni e Malagò. Questi due hanno lasciato il posto Mattia Collauto e Simone Corazza nella ripresa, mentre le due punte Volpato e Correzzola sono stati sostituiti rispettivamente da Yassine Ennasri e Gianluca Collauto, 16enne centrocampista offensivo cugino del capitano Mattia. Il diciottenne Ennasri, appena entrato, ha guadagnato un calcio di rigore che poi Segato ha sbagliato. Tra i più pericolosi sicuramente Volpato, autore della prima rete su assist di Zanon e di diverse altre conclusioni, tra cui quella respinta dal portiere sui piedi di Correzzola per il momentaneo 3-0, dopo che nella seconda parte del primo tempo Bellato aveva deviato  nella propria rete un cross dalla destra di Rigoni. Come al solito frizzante Corazza, che come al solito è andato a segno. Bello è stato infine rivedere tutti quei ragazzi del vivaio arancioneroverde (come Zanon, Casagrande, Buso, Malagò, Ennasri, Collauto Gianluca)  giocare insieme come in quella formazione Allievi capace di arrivare tra le prime 8 d’Italia appena due stagioni fa, sotto la guida di Michele Serena. Ecco una lampate dimostrazione di come sia importante puntare sul settore giovanile: esso soddisfa a due funzioni, quella di poter allestire una squadra competitiva senza attingere a risorse finanziare, e quella di promuovere il gioco del pallone in laguna facendo crescere calcisticamente i ragazzi che vivono questo territorio; e questa seconda funzione ha sicuramente una grande valenza sociale, perchè favorisce l’incontro della gente nelle cose più semplici del calcio, la pratica del gioco e il ritrovo alla partita dell’Unione.

Annunci
No comments yet

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: