Skip to content

LETTERA APERTA AL FBC UNIONE VENEZIA

26 novembre 2009

All’attenzione del Presidente, dell’Amministratore Delegato,
del Direttore Sportivo, del Segretario Generale

Il 27 luglio 2009, ventidue anni dopo la clamorosa estate della fusione, è una data storica per la grande comunità dei tifosi di terra e di laguna. La nascita del FOOT BALL CLUB UNIONE VENEZIA  è un evento cruciale dal punto di vista sportivo garantendo la rinascita del club arancioneroverde dopo le tragicomiche vicende che ne hanno decretato la scomparsa, ma altrettanto fondamentale si rivela sotto il profilo culturale.
La denominazione con cui viene iscritta la squadra, per la prima volta dal gran ripudio zampariniano, recepisce almeno parzialmente quella che è l’identità “reale” del club nella larga parte della tifoseria. Un’identità inclusiva capace di imporsi fuori e contro le scelte societarie cosiddette “ufficiali”. Della distonia tra l’identità “ufficiale” del club calcistico nato dalla fusione del 1987 e quella “reale” costruita della tifoseria si è parlato e scritto molto, anche a sproposito. Spesso senza cogliere nell’identità che si costruiva dal basso il segno di una comunità metropolitana in continua evoluzione, uno straordinario esempio di costruzione di un’identità comune, collettiva, che ha saputo elaborare il lutto di una scelta fondamentalmente imposta, tramutandolo in “mito costituente” di una nuova identità.
Sportiva,  culturale e cittadina tout court.
Non possiamo che guardare con favore quindi il tentativo fatto dal nuovo club calcistico di promuovere un’identità plurale attraverso un nome ed un simbolo inclusivi. Un tentativo di armonizzare l’identità “ufficiale” e quella “reale”, necessario per concludere il lavoro iniziato nel 1987 e, colpevolmente, mai terminato. Un’occasione troppe volte perduta, in questi ventidue anni, per dare al club calcistico arancioneroverde, una storia ed una identità condivise.
Nel nome, nel simbolo, nei colori si celano l’anima profonda di un club, la sua identità, il legame con la propria “comunità”. In questo contesto troviamo profondamente scorretto nei confronti del club, della tifoseria, della comune identità in continuo divenire, quello che siamo costretti a leggere su alcuni quotidiani locali. Ci riferiamo ovviamente alla sistematica omissione della denominazione ufficiale FBC UNIONE VENEZIA da articoli, titoli, statistiche e classifiche. Crediamo che sia interesse di tutti, a partire ovviamente dal club stesso, pretendere il rispetto della denominazione sociale. Vogliamo quindi invitare la Dirigenza del club a riprendere la parola per promuovere efficacemente il FBC UNIONE VENEZIA e la sua identità. Un passaggio fondamentale alla luce della grande sfida dell’azionariato popolare che attende il club nell’immediato futuro.

GATE:22:VENEZIAMESTRE:A:SOSTEGNO:DI:UN:IDEALE

Annunci
No comments yet

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: