Skip to content

Villafranca Veronese – Venezia 2-2

16 settembre 2009

Marcatori: 22′ pt Zorzi, 39′ pt Segato, 43′ pt Corazza, 28′ st Zorzi

Campionato Serie D 2009/2010

3a giornata, girone C

Mercoledì 16 settembre 2009, ore 15

Stadio Comunale, Villafranca di Verona

Arbitro: sig. Francesco Taioli di Cesena

.

VILLAFRANCA VERONESE (4-4-1-1): Cecchini; Pangrazio, Tebaldini (13′ st Arzubialde), Sabaini, Colombo; Taddeo, Ligarotti, Spelli, Nalini (47′ st Alberti); Zorzi; Santelli (1′ st Piras).

A disposizione: Perlati, Jovic, Mazzi, Avanzi.

All.: Alberto Facci.

.

VENEZIA (4-4-2): Lotti; Gargano (17′ st Bigoni), Modolo, Vianello, Cardin; Collauto (40′ st Volpato), Segato, Di Prisco, Tessaro; Ragusa, Corazza (16′ st Molin).

A disposizione: Cavarzan, Bivi, Rigoni, Benedetti.

All.: Paolo Favaretto.

.

Note: spettatori 300 circa (100 veneziani);  ammoniti: Taddeo; Gargano, Modolo, Segato.

.

VILLAFRANCA DI VERONA – Primo punto dell’Unione in questa stagione al termine di una partita dominata per almeno 70 minuti in cui il parziale a favore di 2-1 stava anche stretto; a un quarto d’ora dal termine il Villafranca pesca la rete del pari e chiude la partita in attacco, senza però togliere merito alla buona gara disputata dal Venezia.

Arriva in trasferta e nel turno infrasettimanale (il primo dei quattro stagionali) il primo punto dell’Unione Venezia. Paolo Favaretto fa fronte alla squalifica di Nichele inserendo Marco Modolo nel suo ruolo più congeniale, quello di centrale destro di difesa. L’unica grande novità rispetto alle uscite precedenti è l’esordio nella posizione di terzino destro di Lorenzo Gargano, al debutto in maglia arancioneroverde; per il resto si è tornati alla coppia di mediani Segato e Di Prisco, con Tessaro spostato sulla fascia sinistra, e in attacco Corazza è tornato a far coppia con Ragusa.

Il Venezia parte forte e per tutto il primo tempo l’azione rimane pressochè costantemente nella metà campo veronese. Dopo dieci minuti Collauto si mette in mostra con un bel calcio di punizione su cui vola a respingere il portiere locale. Susseguente calcio d’angolo battuto dallo stesso capitano e Modolo colpisce di testa, ma la palla esce di poco alta. Passano solo due minuti e Tessaro si inserisce in area sfruttando un rimpallo negativo dei difensori veronesi: il centrocampista veneziano calcia in area, ma la palla esce di poco. Ad un inizio così veemente dei lagunari, però, risponde il Villafranca con il suo unico e fruttuoso tentativo del primo tempo: spiovente in area, respinta errata di Modolo che da palla a Zorzi in posizione favorevole davanti a Lotti, tiro e vantaggio a sorpresa dei padroni di casa.

Ma il Venezia, che un inizio così sfortunato di campionato non immaginava, non ci sta a subire continuamente e si riversa nuovamente in attacco. Gli sforzi sono premiati al 39′, quando l’Unione beneficia di un calcio di punizione da quasi 30 metri: Segato tira una staffilata che si insacca in rete per la gioia del pubblico arancioneroverde. Ma l’esultanza si fa ancor più forte solo quattro minuti dopo, quando il laterale sinistro Cardin si sgancia in fascia e pennella un bel cross per Corazza, che di testa sul primo palo gira in porta pregievolmente.

Nella ripresa è ancora il Venezia a fare il gioco, pur in vantaggio e su un campo allentato dalla pioggia e da una prima frazione intensa. Dopo cinque minuti è Ragusa abile a procurarsi lo spazio in avanti per la conclusione, ma il suo tiro finisce di poco fuori. E cinque minuti dopo l’ennesima discesa di Collauto sulla destra lo porta al cross: il suo assist è preciso per Tessaro a centro area, ma quest’ultimo non è pronto alla battuta da posizone molto ravvicinata e un difensore del Villafranca lo anticipa all’ultimo. Il Venezia da qui in poi paga un calo fisico, con i padroni di casa che conquistano coraggio e predominio territoriale negli ultimi venti minuti. A poco più di un quarto d’ora dal termine arriva la beffa: calcio d’angolo del Villafranca, palla respinta dalla difesa e Zorzi, da fuori, pesca un gran tiro che va a finire sotto la traversa alle spalle dell’incolpevole Lotti. Gli ultimi dieci minuti sono caratterizzati dagli attacchi, a dire il vero confusi, dei padroni di casa, ma al fischio finale il Venezia porta a casa comunque un risultato utile, il primo del campionato, il primo, ci auguriamo, di una lunga serie.

Advertisements
6 commenti leave one →
  1. Enzo permalink
    16 settembre 2009 11:20 am

    Ragazzi, mi serve il contatto di un dirigente del Villafranca Veronese per il tabellino a fine gara. Qualcuno può aiutarmi?
    Grazie

  2. VMFC permalink
    16 settembre 2009 3:03 pm

    Dai che si portano i 3 punti a casa oggi. 2-1 per noi al termine del primo tempo.

  3. Alberto permalink
    16 settembre 2009 3:24 pm

    Aggiornamenti sul risultato?

  4. Diego permalink
    16 settembre 2009 3:48 pm

    Il Villafranca ha pareggiato nella ripresa con Paolo Zorzi

  5. 16 settembre 2009 3:54 pm

    doppietta di Paolino Zorzi.
    Un saluto al mio cugino veneziano Andrea…
    Forza Hellas e forza Villa!

  6. nazareno permalink
    16 settembre 2009 10:51 pm

    x enzo….se vuoi ho i tabellini completi!!!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: