Skip to content

Montebelluna – Venezia 4-1

6 settembre 2009

Marcatori: 4′ pt Lopez, 27′ pt Lopez, 7′ st Ragusa, 12′ st Colombani (rig.), 40′ st Cvetkovic

Il Venezia dell'esordio in campionato, con la nuova maglia completamente bianca

Il Venezia dell'esordio in campionato, con la nuova maglia completamente bianca

Campionato Serie D girone C

1a giornata

Stadio San Vigilio, Montebelluna

Domenica 6 settembre 2009, ore 15

Arbitro: sig. Cristian Brasi di Milano – Seregno

.

MONTEBELLUNA (4-3-3): Mion; Falcier (43′ st Scappin), Furlanetto, De Checchi, Trombin; Rodato (32′ st Borotto), Lelj, Tretto; Colombani, Lopez (17′ st Schiavon), Cvetkovic.

A disposizione: Dissegna, Formentin, Marchetti, Cattelan.

All.: Enrico Cunico.

.

VENEZIA (4-4-2): Cavarzan; Bigoni, Nichele, Vianello, Cardin; Collauto, Segato, Di Prisco (33′ st Volpato), Modolo (6′ st Tessaro); Ragusa, Corazza (33′ st Benedetti).

A disposizione: Lotti, Bivi, Rocchi, Rigoni.

All.: Paolo Favaretto.
.
Note: spettatori 800 circa di cui 400 del Venezia; ammoniti: Borotto, Cvetkovic, De Checchi, Lelj, Tretto, Schiavon; Di Prisco, Nichele, Vianello; recupero: 1′ pt; 4′ st.

Entrata in campo delle squadre

Entrata in campo delle squadre

Esultanza dopo il gol di Ragusa

Esultanza dopo il gol di Ragusa

MONTEBELLUNA – Questa volta i tifosi, in numero maggiore rispetto a quindici giorni fa, non sono bastati a trascinare l’Unione ad un risultato positivo nell’esordio in campionato. La partita inizia male e dopo quattro minuti il Venezia è già sotto, e al tentativo di reagire subisce il raddoppio. Nella ripresa il solito Ragusa accorcia le distanze, ma prima un rigore e poi la quarta rete nel finale rompono definitivamente i sogni di rimonta. Per cercare la prima vittoria in campionato bisognerà attendere l’esordio al Penzo della prossima settimana contro il Domegliara.

A fine partita Favaretto è amareggiato ma dichiara che tutto sommato questa può essere una sconfitta salutare: la squadra è in netto ritardo di preparazione e i successi di Coppa forse avevano fatto pensare tutti troppo in grande. Il mister mestrino racconta poi di aver preparato una gara d’attesa, ed essere andati sotto dopo pochissimi minuti ha certamente complicato la gara per l’Unione, che si è trovata a dover spingere senza essere nelle piene condizioni per farlo.

Dopo pochi minuti di gioco un cross montebellunese spiove in area lagunare, Cvetkovic sbuccia di testa ma fortuitamente la sferta carambola sui piedi del suo compagno di reparto Lopez, che da due passi non ha difficoltà a infilare Cavarzan e mettere in salita la gara per l’Unione. Ma il Venezia non sta certamente a guardare e per tutti i successivi venti minuti tiene in mano il possesso palla. La difficoltà maggiore, e questo si era notato anche nelle amichevoli, è trovare le combinazioni vincenti nella tre quarti, in quanto gli schemi offensivi, negli ultimi metri laddove la guardia difensiva avversaria è più ferrea, sono tra le cose più difficili nel calcio. Gli arancioneroverdi (questa volta in divisa totalmente bianca) ci provano un paio di volte dalla distanza con Collauto e Ragusa, ma le conclusioni risulato poco incisive e si spengono a fondo campo. E, come una doccia fredda, poco prima della mezzora il Montebelluna raddoppia: Trombin crossa dalla sinistra, Lopez è un po’ abbandonato dalla difesa lagunare e da solo segna ancora di testa il secondo gol per i trevigiani. Il Venezia si trova ancora ad attaccare, ma l’assetto offensivo è sbilanciato perchè mentre a destra Collauto ha buon gioco operando spesso accentramenti e tentativi di filtrante, sulla sinistra Modolo appare fuori posizione, non riesce a dare spinta permettendo al terzino destro avversario Falcier di stare tranquillo e per contro proporsi spesso in attacco. Nella ripresa, infatti, Favaretto sostituisce quasi subito Modolo con Tessaro, altro ex montebellunese in campo come Cavarzan. E dopo sei minuti un sussulto scuote i 400 arancioneroverdi del San Vigilio. Punizione dalla sinistra della tre quarti d’attacco laguanare, ovvero posizione adatta al destro tagliato di capitan Collauto: il suo spiovente arriva insidioso in area e Ragusa da buon centravanti completa l’opera con la deviazione vincente sotto porta. Svantaggio dimezzato e Venezia che prova a gettarsi in avanti, ma prima ancora di trovare continuità offensiva, un rilancio degli avversari mette in moto Lopez, che in area va a contatto con Nichele, inducendo l’arbitro milanese Brasi a concedere il calcio di rigore: Colombani, che già aveva segnato in Coppa Italia, si ripete dal dischetto quando manca solo mezz’ora alla fine della gara. Sotto di due gol l’Unione mostra impegno, subisce molti falli dagli avversari e si fa vedere con qualche conclusione del volenteroso Ragusa. In particolare, prima della mezzora, Corazza si inserisce in area e davanti al portiere conclude contro lo stesso (l’ex Mion). Poi Favaretto manda in campo Volpato e il giovane Benedetti per Di Prisco e Corazza, ma i nuovi entrati non riescono a concludere verso la porta avversaria. A cinque minuti dal termine è nuovamente un colpo di testa, quello di Cvetkovic, che fissa il risultato con un passivo forse eccessivo. Ma questo passivo non deve comunque far preoccupare, erano zero punti anche con uno 0-1 subito al 93esimo, e soprattutto era solo la prima di 38, ci sono 37 gare per migliorare, le speranze e gli auguri per questo Unione Venezia ci sono tutti.

Esultanza al gol di Ragusa, che aveva momentaneamente riacceso le speranze dell'Unione
Esultanza al gol di Ragusa, che aveva momentaneamente riacceso le speranze dell’Unione
Annunci
20 commenti leave one →
  1. 6 settembre 2009 7:28 pm

    Cacciari e Pizzigatti vergognatevi! Dopo la farsa di Golban adesso dobbiamo sfigurare anche in campi dove fino a qualche anno fa si andava a raccogliere esclusivamente funghi!!!!

  2. 6 settembre 2009 7:50 pm

    Cacciari tagliati la barba!!! Grazie all’amministrazione Costa-Cacciari il Venezia in un quinquennio è fallito due volte!!! Pazzesco!

  3. michele turchetto permalink
    6 settembre 2009 11:29 pm

    avete laciato rovinare la squadra,è un insulto alla sua storia,non avete mai costruito uno stadio ,vi siete mangiati solo un sacco di soldi,in galera a pedate in culo

  4. Denis S. permalink
    7 settembre 2009 8:29 am

    Grazie al ns amato Sindaco abbiamo scongiurato il “diavolo” capitalista che prometteva uno stadio nuovo e una sicura permanenza nella massima serie, in cambio di che cosa? Di un Casinò e della Serie D. Grazie ancora Sindaco, tu si che hai a cuore le sorti dello sport a Venezia-Mestre!!!!
    Lo stadio nuovo, vogliamo lo stadio nuovo!!!! Cacciari vergognati!

  5. VMFC permalink
    7 settembre 2009 11:16 am

    Basta lamentarsi sempre, sosteniamo e onoriamo i nostri colori.

  6. Arrigo permalink
    7 settembre 2009 11:20 am

    giusto, sempre e solo forza Unione, meglio in D che in eccellenza come il treviso o magari in terza categoria.. se non ci iscriveva il comune, chi ci iscriveva?

  7. riccardo permalink
    7 settembre 2009 12:25 pm

    ma basta lamentarsi sempre,se siete abituati al real madrid abbonatevi a sky.ci vuole umiltà!e poi meglio cosi che agonizzare come lo scorso anno!il sindaco ha le sue colpe ma esistiamo ancora ed è la cosa più importante,io sono felice di avere ancora una squadra da seguire e di essermi tolto dai maroni certi personaggi.FORZA UNIONE SEMPRE!

  8. paolo permalink
    7 settembre 2009 4:42 pm

    salutando tutti volevo sapere come e’ formato l’organigramma societario grazie ….. e se il buon leandro casagrande e’ ancora in societa’ saluti un vecchio tifoso

  9. roberto permalink
    7 settembre 2009 8:36 pm

    Io mi preoccuperei del fatto che ancora nessun imprenditore si e’ fatto avanti per l’acquisto/gestione della Societa’, altro che 4 a 1 a Montebelluna.

  10. enrico permalink
    7 settembre 2009 8:52 pm

    Basta!!! Siete i soliti politicanti di forza nuova che non aspettate altro che contestare.
    Se non era per i molti appassionati,per pizzigatti e cacciari…non sarebbe esistito più niente.Invece ieri eravamo in tanti!Per sempre unione veneziamestre.

  11. massimo permalink
    7 settembre 2009 9:44 pm

    E’ triste vedere come vanno le cose…..è colpa di tutti compresi noi tifosi che abbiamo sempre contestato tutto e tutti…..vi ricordate gli striscioni contro ZAMPARINI….. speriamo solo che qualcuno si faccia avanti…ci sono debiti da pagare….soldi da investire per la gestione ordinaria.. etc.. e questi risultati ( 4 – 1 contro Montebelluna ) non spingeranno certo qualcuno ad investire…..tranne coloro che vorranno avere in cambio favori o altro….
    FORZA TIFOSI se abbiamo a cuore le sorti dell’UNIONE facciamo sentire che ci siamo…abboniamoci e ……..

  12. giorgio permalink
    7 settembre 2009 11:14 pm

    Seno sei una vergogna,da quando ci sei tu siamo andati nel baratro.ma la gente continua a massacrare il sindaco e altri………ma vi rendete conto che seno e’ un dilettante allo sbaraglio.ma in questi anni che giocatori di m…. a portato a venezia.con lui sempre retrocessioni o salvezze all’ultimo minuto.vergogna.E poi ti permetti di fare il fenomeno con giocatori un nome a caso GROPPI che non rientra nei piani della societa’.(ma i giocatori di m…. che hai portato quest’anno gli possono pulire le scarpe a Groppi.vergognati)NOI ULTRAS vogliamo ritornare nelle categorie che ci competono,quindi vedi di comprare giocatori con alle spalle campionati vinti e di categorie superiori per portare in alto i colori della nostra citta’…………………………………. k

  13. VMFC permalink
    7 settembre 2009 11:38 pm

    Giorgio immagino che tu allo stadio nemmeno ci vada e che le partite del VMFC le leggi sui giornali.
    Lo desumo dal tuo attacco del tutto ingiustificato a Seno l’unico a mio avviso ad aver lavorato sempre seriamente e senza alcun scopo di lucro. Seno e’ un professionista che ha anche rifiutato piazze ben piu’ importanti da quanto e’ legato alla citta’.
    Fatti un bagno di umilita’!

  14. riccardo permalink
    8 settembre 2009 12:31 pm

    giorgio se critichi seno vuol dire che proprio non capisci niente!e ricordati che tornare in alto non è un fatto dovuto ma ci vuole umiltà e passione,cose in cui mi pare tu sia molto carente.ricordati anche che con seno sono arrivate 1 promozione e 1 qualificazione ai play off,se poi i poletti che parte della tifoseria trattava come dei messia gli hanno tagliato i fondi per fare il mercato non credo sia colpa sua.nonostante questo lo scorso anno è arrivata 1 storica salvezza!spero anche che gli ultras a cui dici di appartenere si sciolgano quanto prima e liberino finalmente la curva poichè di danni ne hanno fatti a sufficenza,prima rovinando quella che era una delle più belle curve in italia,e poi sostenendo i poletti contro ogni logica!e ora mi pare critichino pure la nuova società. MAH!

  15. roberto permalink
    8 settembre 2009 7:38 pm

    E si caro Giorgio, hai beccato proprio un bel granchio. Seno ha sempre fatto miracoli con quel poco che gli e’ sempre stato messo a disposizione dalle Societa’ vecchie e nuove. Comunque NOI ULTRAS preferiamo tifare in curva !!

  16. giorgio permalink
    8 settembre 2009 9:47 pm

    se come dite seno ha rifiutato piazze piu’ importanti e prestigiose (qui ho tutti i miei dubbi)perche’ non se n’e’ andato!cari tifosi da tribuna voi credete ancora alle favole….. l’unica piazza in cui poteva stare era venezia che fa progetti da dilettanti come lui.con Zamparini o un altro presidente seno non farebbe nemmeno parte della societa’.Si e’ visto anche l’anno scorso quando ormai l’avevano emarginato.cmq visto che voi siete dei grandi tifosi tireremmo le somme a fine campionato quando ci arriveranno altre delusioni.forse per il Sig.Seno il campionato di serie d era una passeggiata (vedi la squadra che ha allestito)invece e’ molto piu’ dura che la serie c.ricordatevi che con un’altro direttore sportivo di categorie importanti a venezia sarebbero arrivati giocatori importanti anche a costi ridotti pur di vincere il campionato e riportare il venezia in alto-Cosi invece con Seno arriveranno sempre i soliti giocatorini per sua convenienza e i suoi soliti giretti.(ditemi una cosa,ma voi lo sapete che negli ultimi anni i pseudo giocatori che sono arrivati a venezia piu’ dlla meta’ della rosa erano dello stesso procuratore e amico di Seno?)informatevi delle cose.cmq alla fine ci diremo com’e’ andata.solo Collauto puo’ permettersi di giocare.Seno VERGOGNA.FORZA ultras unione venezia mestre

  17. giorgio permalink
    8 settembre 2009 10:01 pm

    cmq se non siete uomini di calcio lasciate perdere ,limitatevi a fare i soliti vostri commenti da bar e a leccare il culo ai dirigenti .voi credete troppo alle chiacchere di comodo.L’anno scorso quando i giocatori non percepivano gli stipendi il sig Seno se ne lavava le mani (vedi la lettera che hanno fatto i giocatori dove Seno non ha voluto firmare perche faceva il doppio gioco)poi quando le cose si stavano mettendo male e’ andato a leccare il c… ai giocatori chiedendo di fare sapere ai tifosi quello che stava realmente accadendo ai giocatori e alla societa’ chiedendo di mettere in mora la societa’ con lui in primis.sapete come la pensavano i giocatori di lui?(che era un uomo di m….)se non sapete le cose non parlate fatte piu’ bella figura.chiedete ai giocatori importanti cosa pensano di seno?

  18. Leone permalink
    8 settembre 2009 10:24 pm

    Mamma mia…..che c’entra el mona del barba.
    Tutto sommato ha salvato la squadra, come quattro anni fa ( se si vuol vedere come usa altrove si guardi a Treviso col suo Gobbo che cura gli interessi degli speculatori edilizi sull’ area stadio Tenni, a costo di spedire i radicchi a giocare col Vigonza ).
    Su Zamparini…diciamo che si parla senza sapere, a fregarlo è stata la regione competente sui centri commerciali, e Panorama, Carrefour e Auchain, che non volevano concorrenza..
    Ma pensiamo ad adesso, e cerchiamo di avere pazienza.
    A Montebelluna ho visto anche una grande tifoseria.
    Vedremo prima o poi anche la squadra.
    Mancano 37 partite, spetemo fiòi.

  19. Oscar permalink
    10 settembre 2009 3:02 pm

    Diciamola tutta va… è andata storta per tante cose, non ultimo aver dato un vantaggio innegabile all’avversario, scoprendo le carte due settimane fa sullo stesso campo… certo che con il nome VENEZIA ce li avremo tutti addosso!
    Sapevamo delle condizioni della squadra, sapevamo che è venuta su velocemente, che per tenere i ritmi di questo campionato, i ragazzi devono avere carichi di lavoro che si devono smaltire etc etc
    Quindi… calma! Duri i Banchi!

  20. VMFC permalink
    11 settembre 2009 7:53 am

    Grazie Giorgio per le tue perle di saggezza, tu si che sei un vero uomo di calcio.
    Sicuro pero’ che tu al Penzo non ci hai mai messo piede.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: