Skip to content

Lumezzane – Venezia 0-0

15 marzo 2009

Campionato Lega Pro Prima Divisione 2008/09

25a giornata, girone A

Nuovo Stadio Comunale, Lumezzane – Brescia

domenica 15 marzo 2009, ore 14:30

Arbitro: sig. Claudio Gavillucci di Latina

Laurito in azione (foto Gazzettino)

Laurito in azione (foto Gazzettino)

LUMEZZANE (4-4-2): Gazzoli; Nicola, Pisacane, Emerson, Pini (39′ st Coletto); Loiacono (7′ st Desideri), Calliari, Ciasca, Scaglia; Pesenti, Maniero (15′ st Dal Bosco).

A disposizione: Zaina, Ghidini, D’Attoma, Silvestri.

All.: Leonardo Menichini (squalificato)

.

VENEZIA (4-3-1-2): Aprea; Semenzato, Bertotto, Gardella, Lanzara; Drascek, Cardinale, Bono; Rebecca (25′ st Cuoghi); Momentè (45′ st Ibekwe), Laurito (7′ st Poggi).

A disposizione: Lotti, Tricoli, Mandorlini, Anderson.

All.: Michele Serena

.

Note: ammoniti: Scaglia, Emerson; Rebecca, Bertotto, Momentè, Gardella; recupero: 3′ pt; 5′ st.

.

LUMEZZANE, BRESCIA – Il Venezia riesce a pareggiare in trasferta sul campo del Lumezzane e porta a cinque punti il distacco dalla Sambenedettese, penultima in classifica. Buona prova degli arancioneroverdi sotto l’aspetto della determinazione, seppure le trame di gioco dei lagunari non siano risultate esaltanti. Nel primo tempo la formazione schierata da Michele Serena non corre grandi rischi, mentre nella seconda frazione di gara gli arancioneroverdi sono bravi a resistere al ritorno dei padroni di casa, ottenendo un pareggio nel complesso meritato.

Il Venezia inizia forte con due acuti di Momentè: prima il suo tiro in area viene ribattuto in angolo, poi, sul susseguente calcio dalla bandierina Cardinale esegue ciabatta la conclusione su cui si avventa lo stesso Momentè che devia in rete, ma l’arbitro annulla per dubbio fuorigioco.

Il Venezia si mantiene per larga parte del primo tempo nella metà campo avversaria, ma la precisione nei passaggi è scarsa, il gioco latita e non arrivano grosse occasioni da rete fino al termine della prima frazione. D’altra parte bisogna dire che il Lumezzane fa ancora meno e Aprea nei primi 40 minuti si limita ad un intervento su un innocuo spiovente in area. Solo nel finale del primo tempo arriva qualche emozione in più: Drascek avanza sul centro destra e lascia partite un forte tiro dalla media distanza, Gazzoli ribatte centralmente e Momentè, tutto solo, spara incredibilmente fuori da posizione ravvicinatissima. Al 42′ il Lumezzane aumenta il ritmo e va alla conclusione con Pesenti dal limite dell’area, bravo Aprea a mettere in angolo in tuffo. Infine, allo scadere, Cardinale verticalizza per Laurito che prova la conclusione, il tiro funge da assist in area per Drascek, ma l’arbitro fischia un presunto fallo del centrocampista goriziano su Pini, bloccando così un’altra grande occasione per il Venezia.

Il secondo tempo inizia sulla falsa riga del primo: le due squadre si affrontano senza riuscire a creare grandi fraseggi e conseguenti azioni pericolose. Al terzo minuto Drascek, tra i migliori del Venezia, ci prova dalla distanza, ma Gazzoli blocca centralmente. Serena prova a cambiare qualcosa in attacco, inserendo il pur acciaccato Poggi in luogo di Laurito. La contromossa del Lumezzane è il contemporaneo inserimento di Desideri al posto di Loiacono. Proprio con l’ingresso di Desideri i rossoblu bresicani si fanno via via più pericolosi, relegando il Venezia nella propria metà campo. Ne consegue che la mezzora finale causa qualche patema d’animo ai tifosi arancioneroverdi, che assistono la propria squadra difendere a denti stretti il risultato di parità. Il Lumezzane si rende pericolosissimo dopo il ventesimo, quando il nuovo entrato Dal Bosco va via a Berotto e di destro mira il secondo palo: Aprea è prodigioso nel deviare il tiro sul palo, poi Pesenti mette in rete la ribattuta ma l’arbitro annulla per un netto fuorigioco. Il Lumezzane spinge con intensità crescente, va ancora alla conclusione con Scaglia ma Aprea si fa trovare ancora pronto. Gli attacchi dei padroni di casa sono intervallati da una sola conclusione ancora di Drascek, questa volta alta. Passano i minuti e calano le forze, gli araniconeroverdi sbagliano tre disimpegni con Gardella, Bono e Semenzato, ma fortunatamente gli avversari non ne approfittano. Arriva così il novantesimo e Serena decide di concedere gli ultimi minuti di recupero a Ibekwe, che rileva Momentè. Il nigeriano si mette subito in luce: angolo di Lanzara e palla appena sfiorata dalla testa dell’attaccante, ma l’azione prosegue con un cross dalla parte opposta di Poggi, e ancora Ibekwe tira di testa su torre di Bertotto, ma la conclusione da dentro l’area piccola è debole e viene bloccata dal portiere. Al 93esimo il Lumezzane lancia l’ultimo acuto con un tiro di Desideri, ma Aprea devia ancora in angolo. Finisce così con il risultato di 0-0 la partita, il Venezia recupera un punto alla Sambenedettese sconfitta per 2-0 a Padova.

 

Annunci
No comments yet

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: