Skip to content

Venezia – Padova: i precedenti

27 febbraio 2009

Domenica allo stadio Penzo (ore 14.30) Venezia e Padova si incontreranno per l’83esima volta in una gara ufficiale, la 41esima in Laguna. In 101 anni di storia calcistica, Venezia ha avuto un incontro col Padova in media ogni 14 mesi facendo di questa partita un evento portante delle gesta sportive di queste due squadre. Purtroppo, e ancora una volta, il rispetto verso le persone a cui questa partita dice qualcosa di più di una semplice altra è venuto a mancare. E, cosa disgustosa, la mancanza di rispetto arriva dalle istituzioni, quegli enti che dovrebbero salvaguardare il calcio e invece lo fanno via via marcire dopo aver adeguatamente tutelato i grandi (solo dal punto di vista dei soldi posseduti) imprenditori che ne sfruttano la popolarità per incassi da favola e un gioco che si allontana sempre più da comuni valori di etica e morale. In una società sempre più individualista e attaccata alle comodità e in un calcio minore sempre più offuscato dalle baracconate della Champions League e affini, queste istituzioni, il cui nome sarebbe opportunamente da sostituire con imprecazioni di vario genere, non trovano altro di meglio da fare che proibire l’accesso allo stadio ad una parte di un potenziale pubblico che nel suo complesso difficilmente supererebbe le 4000 unità. E se si pensa che per questi bacati personaggi è ormai prassi vietare partite di Eccellenza o di Serie B-1 di basket, è chiaro come ci troviamo di fronte ad una dichiarazione di guerra del governo verso le forme di aggregazione locali, perché non consumatori del prodotto calcio televisivo e perché potenziali focolai di idee, riflessioni e critiche (come se questo in uno stato democratico fosse un reato).

Ci apprestiamo quindi ad un Venezia – Padova sbiadito da qualcosa che nulla ha a che fare con l’ultima posizione in classifica dell’Unione, perché per quanto pochi i tifosi arancioneroverdi mai hanno lasciato la squadra senza sostegno indipendentemente dai risultati conseguiti. Un derby monco, il terzo della stagione, che volta le pagine a quelli visti precedentemente, alle 18 vittorie del Venezia al Penzo contro le 12 del Padova, ai rimanenti 10 emozionanti pareggi davanti a decine di migliaia di persone. Il Padova non vince a Venezia da 18 anni e Michele Serena lo scorso anno ebbe ragione dei biancoscudati grazie alla rimonta firmata dalle marcature di Veronese e Antenucci su assist rispettivamente di Poggi e Collauto (l’unico tra questi di nuovo in campo domenica), ma questa volta avrà meno gente ad incitarlo e nessun tifoso avversario dall’altra a rendere viva la sfida. Vada come vada, l’augurio è di poter presto tornare ad assaporare un vero derby, con spalti più pieni che vuoti e con rappresentanza ospite, fosse anche in Eccellenza.

.

I record di Venezia – Padova:

a Venezia

.

Prima partita: Venezia – Padova 5-0 (marzo 1910)

Ultima partita: Venezia – Padova 2-1 (marzo 2008)

Ultima vittoria: Venezia – Padova 2-1 (marzo 2008)

Ultimo pareggio: Venezia – Padova 0-0 (settembre 2006)

Ultima sconfitta: Venezia – Padova 0-1 (novembre 1991)

Partita con più reti: Venezia – Padova 3-5 (agosto 1957)

Le coreografie arancioverdi dello scorso Venezia - Padova

Le coreografie arancioverdi dello scorso Venezia - Padova

Advertisements
No comments yet

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: