Skip to content

Venezia – Lecco 1-1

14 settembre 2008

Marcatori: 39′ pt Malatesta, 13′ st Corti

.

Campionato Lega Pro Prima Divisione

3a giornata, girone A

Stadio Pierluigi Penzo, Venezia

14 settembre 2008, ore 15:00

Arbitro: sig. Giuseppe Sguizzato di Verona

La girata vincente di Malatesta

La girata vincente di Malatesta

.

VENEZIA (4-3-1-2): Aprea; Semenzato, Lebran, Galuppo, Anderson; Collauto, Bono, Drascek; Poggi (37′ st Momentè); Malatesta (21′ st Ruffini), Ibekwe.

A disposizione: Lotti, Mandorlini, Tricoli, Fornaio, Corradi.

All.: Michele Serena

.

LECCO (4-4-2): Orlandi; D’Ambrosio, Galeotti (48′ st Martinelli), Villagatti, Santoni (13′ st Carlini); Sangiovanni, Corti, Bernini, Guglieri; Romanelli, Alteri (37′ st Montalto).

A disposizione: Andreoletti, Mateo, Buda, Ferretti.

All.: Nicola Tarroni

.

Note: spettatori 2.500 circa; ammoniti: Bono; Bernini, D’Ambrosio, Galeotti; recuperi: 2′ pt; 5′ st.

.

VENEZIA – Il Venezia mantiene l’imbattibilità stagionale ma non riesce ad andare oltre il pareggio casalingo contro il Lecco. I lagunari partono bene e controllano agevolmente il primo tempo, segnando in chiusura con Malatesta, in goal all’esordio in campionato. Vistoso calo degli arancioneroverdi nella ripresa che subiscono il pareggio per un errore difensivo e non riescono a superare lo smacco psicologico, rimanendo impallati fino al fischio finale.

Una partita a due facce quella del Venezia: una bella, nel primo tempo, una opaca nel secondo che ha consentito al Lecco di portare a casa un punto dal Penzo dopo quattro sconfitte consecutive (l’ultimo risultato utile dei lombardi era il pareggio del 1975).

Serena conferma in gran parte i titolari delle ultime uscite, mischiando le carte solo a centrocampo (Bono in regia, Collauto interno destro e Drascek spostato sul centro-sinistra), arretrando Poggi da punta a trequartista e inserendo Malatesta come centravanti.

Il Venezia inzia con un discreto ritmo, mantenendo stabilmente il possesso palla e limitando a sterili lunghi lanci dalla difesa le iniziative degli avversari. Al 13′, sugli sviluppi del secondo angolo consecutivo calciato dagli arancioneroverdi, nasce la prima azione pericolosa. Scambio dalla bandierina tra Collauto e Anderson e successiva trivela del capitano verso il centro area a servire l’inserimento di Drascek; la bella girata di testa di quest’ultimo è ribattuta dalla difesa lecchese proprio nella zona di Ibekwe, che lascia partire un bel tiro al volo parato da Orlandi.

Due minuti più tardi l’unica sortita degli ospiti degna di nota nel primo tempo, con un’incursione di Corti, che salta Galuppo e va sul fondo, ma il suo cross rasoterra non trova giocatori del Lecco in area.

Il Venezia continua a tenere in mano la partita e va alla conclusione al 18′ con Anderson, che tira fuori dopo una respinta della difesa lecchese sugli sviluppi di una palla inattiva in attacco per i lagunari.

Al 23′ prova a mettersi in luce Ibekwe: spunto personale con accellerazione e conclusione dal limite dell’area, rimpallata da Santoni.

Alla mezz’ora ancora un’azione dalla fascia sinistra per il Venezia: Anderson passa a Drascek il cui cross, ben tagliato, non raggiunge Galupppo per un niente a causa dell’anticipo in extremis della difesa lecchese.

Il Lecco prova ad alzare il baricentro per evitare di farsi schiacciare, ma il Venezia fa registrare azioni sempre più pericolose. Prima Semenzato mette un potente cross a centro area che Orlandi smanaccia goffamente, senza che nessun attaccante riesca poi a ribadire in rete. Poi Ibekwe ruba palla a Galeotti e si invola in un contropiede con superiorità numerica per i lagunari, ma il cross rasoterra del nigeriano è errato.

Finalmente al 40′ arriva il meritato vantaggio arancioneroverde: azione questa volta sulla destra con Collauto che allarga per Semenzato il cui tiro-cross serve Malatesta a centro area che in girata segna aggangiando la palla col destro e girandola in rete sul secondo palo.

L’andamento del primo tempo induceva a pensare ad una ripresa in discesa per il Venezia. Invece gli arancioneroverdi hanno registrato un vistoso calo nel gioco e nella determinazione, tale da permettere al Lecco prima di pareggiare e di rendersi poi ancora pericoloso.

Già al 10′ i blucelesti si rendono pericolosi con un cross di Sangiovanni sul quale Galeotti manca l’impatto a due passi da Aprea. E’ il preludio al goal che arriva tre minuti più tardi. Semenzato, in controlla della palla, cincischia con la palla che gli viene sottratta da Corti: il centrocampista lecchese a tu per tu con Aprea non sbaglia.

Il Venezia ora fatica anche a tener il possesso della palla e non si fa più vedere fino al 26′ della ripresa, quando un’incursione di Semenzato fa guadagnare un fallo a una decina di metri dall’area del Lecco in posizione centrale. Batte Collauto e il tiro finisce di poco alto: questa è l’unica conclusione del Venezia nel secondo tempo. Il Lecco, invece, si rende ancora pericoloso con due conclusioni fuori di Corti e un tiro rimbattuto di Montalto, su assist ancora di Conti.

Negli ultimi cinque minuti regolamentari il Venezia prova a fare un po’ di forcing, ma i due calci d’angolo consecutivi di Collauto prima e i due cross di Semenzato poi sono neutralizzati dall’attenta difesa lecchese.

E sul finire il finora ingiudicabile Aprea deve meritarsi il bel voto in pagella parando in tuffo un’insidiosa punizione di Sangiovanni.

Dopo 5 minuti di recupero dove praticamente non si gioca arriva il triplice fischio del sig. Sguizzato: il Venezia deve accontentarsi del pari e scende di qualche posizione in classifica, ma mantiene comunque l’imbattibilità. E mantenerla sarà anche l’obiettivo della prossima trasferta contro la Reggiana.

Annunci
No comments yet

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: