Skip to content

Abbonamento VeneziaMestre 08/09

23 agosto 2008

Abbonarsi per la prossima stagione significa dimostrare il calore che la nostra squadra ancora possiede per il merito della sua gente, la gente che ama il calcio indipendentemente da chi lo governa, lo giostra e lo distorge dalla sua essenza. La società sembra non aver presso atto dello scarso pubblico accorso al Penzo nella scorsa stagione e, con la politica dei prezzi, sta disencentivando l’abbonamento nel settore più affollato dello stadio, i distini. In merito a questo pubblichiamo un comunicato ricevuto dal gruppo Gate22.

.


LA SSC POLETTI DISCRIMINA I TIFOSI DEL VENEZIAMESTRE.
Dopo le tempeste di questi ultimi mesi che hanno messo a dura prova la passione dei tifosi arancioverdi, nonchè la credibilità e la sopravvivenza stessa della nostra società sportiva speravamo in un piccolo segnale di discontinuità da parte della proprietà.
Dopo le bugie, le menzogne, l’arroganza di chi non ammette errori colossali, la campagna abbonamenti da lanciare poteva essere l’occasione per tendere la mano ad una tifoseria delusa, arrabbiata e sconcertata, per offrire ai tifosi un gesto di buona volontà.
Ci sbagliavamo. Non immaginavamo neppure quanto.
Ben altro segnale abbiamo ricevuto. Un segnale di guerra. Guerra senza quartiere.
Evidentemente con questa proprietà al peggio non c’è mai fine.
Il settore distinti laterali, il settore più caldo, festante e colorato di tutto lo stadio Penzo NON C’ È PIÙ. Cancellato con un colpo di spugna. Le vicissitudini che ne avevano portato alla sua costituzione, nell’estate scorsa, sono note a tutti. Le turbolenze all’interno della tifoseria, le intimidazioni, le minacce, le aggressioni, come tutti sanno, non sono mai finite. I tifosi spostatisi nei distinti sarebbero restati in curva se fosse stato possibile. La realtà che si è formata nei distinti laterali ha sostenuto con calore, passione e presenza numerosa la squadra anche nei campi più lontani. Senza mai contestarla. Con un tifo corretto, vivace e civile anche quando il campionato era ormai finito. Il Gate22 è stata l’unica realtà presente in tutti gli stadi dove ha giocato il VeneziaMestre.
Da Manfredonia a Legnano, da Pagani a Terni, i pullmann del Gate hanno portato il tifo unionista su e giù per lo stivale.
Perfettamente al corrente di tutto ciò la società sportiva, ossia i due presidenti ed il loro fedele factotum, decidono ancora una volta di prendere posizione al fianco di una fazione contro l’altra.
Per la SSC POLETTI in tutta evidenza i tifosi non sono tutti uguali. Forse alcuni sono più uguali di altri. I tifosi abbonati nel settore distinti laterali saranno quindi penalizzati. Per loro, SOLO PER LORO, l’abbonamento
2008/9 sarà più caro. Lo sconto, se avranno conservato le tessere degli ultimi due campionati, si applicherà sul prezzo del settore distinti. Saranno quindi gli unici fedelissimi a pagare come l’anno scorso. Esiste qualche ragione valida che non sia la guerra personale della proprietà contro i tifosi che prendono posto in quel settore?
E quali sono le motivazioni che portano a discriminare le centinaia di ragazzi e studenti che preferiscono sostenere la squadra dal settore distinti laterali costretti a pagare 65 euro anziché i 30 richiesti a chi sceglie la curva? La differenza è la tassa da pagare per chi vuole tifare liberamente?
Senza dimenticare che l’abolizione del settore distinti laterali imporrà a chi non si abbona un ulteriore salasso. Chi sceglierà di seguire gli arancioverdi assieme al Gate 22 A SOSTEGNO DI UN IDEALE dovrà sborsare tra i 18 e i 22 euro a seconda che acquisti il biglietto in prevendita o al botteghino.
Naturalmente tutto questo è avvenuto senza che nessuno abbia neppure pensato di comunicarlo ai tifosi, quantomeno a quelli organizzati. Il messaggio è chiaro: Non vi vogliamo. Chissà poi perché?
Perché discriminare i tifosi di un settore a tutto vantaggio di quelli di un altro?
Cari signori, la risposta dei tifosi del VeneziaMestre, è altrettanto chiara:
Non solo non state dando un futuro ai nostri colori ma impegnate le vostre poche energie in una stupida ed inutile guerra alla parte più vivace e numerosa della tifoseria alla vigilia di uno dei campionati più difficili che la nostra squadra si sia mai trovata ad affrontare. Un campionato in cui l’obiettivo della salvezza può essere raggiunto solo con l’unione di intenti di tutti.
Siete degli irresponsabili. Avete a cuore solo i vostri interessi, non quelli del VeneziaMestre. Siamo noi che non vogliamo voi e prima vi farete da parte meglio sarà per questa società.
Ci rivolgiamo a tutti coloro che, come noi, hanno il cuore arancioverde, invitandoli a dare un segnale forte a questa proprietà che non tollera critiche e sta portando la nostra squadra verso il baratro. Abboniamoci in massa nei distinti. E facciamo sentire la nostra voce. Il nostro tifo libero da ogni condizionamento.
SIAMO TIFOSI DEL VENEZIAMESTRE, NON DELLA SSC POLETTI.
CHI AMA L’UNIONE SI ABBONA NEI DISTINTI.
gate:22:veneziamestre:a.sostegno:di:un:ideale

Annunci
No comments yet

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: