Skip to content

Venezia – Padova 2-1

16 marzo 2008

Campionato Serie C1/A, 16 marzo 2008

Stadio Pier Luigi Penzo, Venezia

27esima giornata

Arbitro: sig. Passeri di Gubbio

.

tuffoantenucci.jpg

I.Il tuffo di Antenucci significa vittoria sul Padova (ringraziamento a Veronica Bardolin per la foto)

.

Marcatori: 9′ pt Varricchio (P), 44′ pt Veronese, 34′ st Antenucci

.

Venezia (4-3-3): Lotti; Collauto (39′ st Taurino), Pesoli, Brevi O., Scantamburlo; Mateos, E.Brevi, Mattielig; Poggi (41′ st Fornaio), Antenucci, Veronese (17′ st Pradolin).

All.: Michele Serena.

.
Padova: Cano; Mastronicola, Cotroneo (23′ st Donadoni), Faisca, Music; Baù (37′ pt Rabito), Crovari, Bovo, Russo O. (36′ st Di Nardo); Varricchio, Russo N..

All.: Ezio Rossi.

.

_____________________________________________________________________
VENEZIA – Una vittoria lunga oltre dieci anni. Era dal 1997 che il Venezia non sconfiggeva il Padova e oggi gli arancioneroverdi lo hanno fatto sprigionando in una sola partita l’energia accumulata in un decennio. Un Venezia che, dopo tre sconfitte consecutive, si presenta in campo con un nuovo allenatore in panchina e va sotto dopo appena nove minuti in maniera rocambolesca, senza rendersene conto. Un Venezia che raccoglie la palla nel sacco e la riporta a centrocampo, attende il fischio del sig. Passeri e riparte, riparte sempre in avanti e nei rimanenti 85 minuti circa di gioco non fa altro che contrastare il limitato gioco del Padova e attaccare, attaccare in continuazione alla ricerca non del goal, ma dei due goal. E li trova, uno per tempo. Due goal, veramente due bei goal. Tocco sotto di Poggi in area, che riesce a compiere un passaggio in aria in uno spazio di appena un metro, che riesce a smarcare Veronese a tu per tu in area, e il bomber veneziano non sa far altro che controllare e infilare rasoterra di destro: manca un minuto al riposo e il Venezia riagguanta il Padova.
Ma non basto. Bisogna segnare ancora e allora la ripresa è ancora all’assalto. Un brivido per la rete annullata al Padova, ma poi solo Venezia, con la sensazione sempre più palpabile sugli spalti che il grido prima poi arriver. Attiva a undici minuti dal 90esimo, quando Music rimpalla un’incursione di Mateos in area, con palla che finisce in fascia destra, dove arriva di gran carriera capitan Collauto, che con il suo destro pennella un cross con il contagiri verso il secondo palo e li Antenucci in tuffo impatta con la fronte e manda il pallone rasoterra vicino al palo sinistro, laddove Cano non ci può arrivare. Questo è un Venezia meraviglioso, il popolo arancioneroverde oggi può solo gonfiarsi di gioia!

Annunci
No comments yet

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: